Tre defibrillatori al porto di Ancona

21-02-2017

Il porto di Ancona aggiunge un nuovo fondamentale elemento per la sicurezza di quanti transitano e lavorano nello scalo.Nell’ambito del progetto “In Porto batte il Cuore”, nato dalla collaborazione tra la Direzione della Centrale Operativa 118 e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, sono stati donati tre defibrillatori...

Read more

Ristorante ex-Terrazza e Porto Antico: pubblicati i bandi pe…

14-02-2017

L’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale comunica che nella giornata odierna (14 febbraio 2017) sono stati pubblicati sul proprio sito internet i seguenti bandi: Ristorante ex-Terrazza: La procedura selettiva per la formazione di una “graduatoria finalizzata al rilascio della concessione relativa “all’esercizio di un manufatto di proprietà dello Stato...

Read more

Il Ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano D…

09-02-2017

Ancona 9 febbraio 2017 - Il ministro delle Infrastrutture e Trasporti, Graziano Delrio ha visitato oggi il porto di Ancona in occasione dell’inaugurazione dei lavori di potenziamento della Banchina 22. Il Ministro, accompagnato dal Prefetto di Ancona Antonio D’Acunto, dal Presidente dell’AdSP dell’Adriatico Centrale, Rodolfo Giampieri e dal Direttore Marittimo delle Marche, C.A...

Read more

Resoconto dei traffici 2016 dell’Autorità di Sistema Portual…

07-02-2017

Il 2016 conferma l’andamento positivo degli ultimi anni per il porto di Ancona: 8.940.503 tonnellate complessivamente movimentate, in crescita del 4% rispetto al 2015. Si tratta del risultato migliore dal 2008 a conferma della ormai stabile e continua ripresa dopo gli anni di profonda crisi economica internazionale.Questo importante risultato è...

Read more

Al via la terza edizione del progetto “Ti porto in Porto”

30-01-2017

Si rinnova per il terzo anno consecutivo il progetto “Ti porto al porto” per far conoscere lo scalo dorico e le sue molteplici attività e potenzialità agli alunni delle scuole primarie della regione Marche.L’iniziativa propone l’accoglienza delle scolaresche nei mesi di Marzo, Aprile e Maggio, è assolutamente gratuita e si...

Read more

Al porto antico la fontana di Enzo Cucchi

04-01-2017

Si apre con l’annuncio della realizzazione di un’opera unica e straordinaria il 2017. Il Porto Antico si arricchisce di un nuovo importante tassello nel percorso della sua valorizzazione.Dopo l’apertura ed il progetto per il nuovo waterfront, il percorso di rigenerazione urbana della parte più storica del porto si impreziosisce di...

Read more
Tutte le News

I dati di traffico del periodo gennaio – ottobre 2016 confermano la performance positiva del traffico merci nel porto di Ancona: sono state movimentate complessivamente 7.600.471 tonnellate di merci, pari a +7% rispetto allo stesso periodo del 2015.

La crescita riguarda sia la movimentazione di prodotti petroliferi destinati alla raffineria API di Falconara, (4.323.550 tonnellate, pari a +11% vs. 2015), che il traffico di merci solide (3.276.921 tonnellate, +1,3%).
In particolare, cresce la movimentazione di merci che viaggiano nei traghetti, 1.890.061 tonnellate (+4% vs. 2015), e in containers (1.045.603 tonn, +4%).

Si conferma, infatti, l’andamento positivo del traffico contenitori con 157.517 Teu (+6%). I passeggeri transitati per il porto di Ancona nei primi 10 mesi del 2016 sono stati 944.334, in linea con lo scorso anno, di cui 601.115 (pari al 64% del totale) sono quelli che hanno scelto Ancona come porto di collegamento con i porti greci di Igoumenitsa e Patrasso e 220.326 (23% del totale) i passeggeri sulla direttrice croata.

Per il Presidente Rodolfo Giampieri “Il 2016 si avvia ad essere un altro anno positivo per lo scalo anconetano. Il risultato si deve all’impegno ed alla professionalità degli operatori per rendere i servizi portuali sempre più efficienti, coniugato ad un continuo miglioramento infrastrutturale, indispensabile per accompagnare la crescita dei traffici. Nel 2017 riteniamo importante implementare il percorso di sostenibilità come elemento della strategia complessiva per la competitività dello scalo. Il primo impegno, da attuare in sinergia con le associazioni di categoria, sarà l’efficientamento dei flussi dei mezzi in imbarco e sbarco sulle linee traghetto, che consentirà di ridurre i tempi di attesa, agevolando il lavoro di autotrasportatori spedizionieri e autorità di controllo.

Un porto efficiente è sicuramente un porto che continua a creare occupazione”.