Ortona: Autorità di Sistema portuale fra i soci fondatori de…

17-01-2018

Contribuire a diffondere il tema dell’innovazione sul territorio anche attraverso la formazione. Questa la motivazione che ha spinto l’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale ad aderire alla richiesta del Polo Inoltra, cluster per l’innovazione nella logistica e nei trasporti, a partecipare come socio fondatore alla nascita del nuovo...

Read more

Ancona: Giampieri, definito utilizzo banchine, asset strateg…

17-01-2018

Disegnato l’assetto delle banchine commerciali del porto di Ancona, fronte strategico di tutti i traffici di merci che si svolgono nello scalo. Il Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale ha approvato oggi l’atto di indirizzo sul loro utilizzo, che sarà valido fino al 31 dicembre...

Read more

Porto: Tito Vespasiani nominato Segretario generale a Bari

11-01-2018

Tito Vespasiani, dirigente Amministrazione e Demanio dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico centrale, 55 anni, è stato nominato oggi segretario generale dal Comitato di gestione dell’Autorità di sistema portuale del mare Adriatico meridionale, che include i porti di Bari, Brindisi, Manfredonia, Barletta e Monopoli. Tito Vespasiani viene considerato la memoria...

Read more

Ancona: formazione per gli operatori portuali

21-12-2017

Obiettivo sicurezza per il lavoro al porto. E' nato con questo scopo il percorso per migliorare la formazione degli operatori portuali sui rischi lavorativi e sulle modalità di esecuzione della movimentazione dei mezzi. Il progetto-pilota è stato realizzato nello scalo di Ancona da Lta-Logistic training academy e Intempo per la...

Read more

Ancona: i Babbi Natale in sup e canoe portano i regali al Sa…

17-12-2017

Sono arrivati dal mare, sfidando la tempesta, perché i Babbi Natale non li ferma nessuno. Sui loro sup e canoe, dal Porto Antico sono    sbarcati alla banchina 10, di fronte alla portella Santa Maria, per una staffetta simbolica fra mare e terra nel segno della solidarietà espressa da tutta la comunità...

Read more

Ancona: al porto Babbo Natale arriva dal mare

14-12-2017

Al porto di Ancona Babbo Natale arriva dal mare. E lo fa addirittura in sup, “stand up paddle”, una tavola simile al surf su cui l'atleta sta in piedi utilizzando una pagaia per navigare, e in canoa. Domenica 17 dicembre, dalle 10, nel bacino del porto di Ancona, si svolgerà la...

Read more
Tutte le News

Il porto di Ancona aggiunge un nuovo fondamentale elemento per la sicurezza di quanti transitano e lavorano nello scalo.
Nell’ambito del progetto “In Porto batte il Cuore”, nato dalla collaborazione tra la Direzione della Centrale Operativa 118 e l’Autorità di Sistema Portuale del Mare Adriatico Centrale, sono stati donati tre defibrillatori automatici esterni in grado erogare la scarica elettrica in corso di arresto cardiaco con ritmi defibrillabili.
La consegna delle tre unità è stata effettuata questa mattina presso la sede dell’Autorità di Sistema Portuale alla presenza del Dott. Riccardo Sestili, Direttore della centrale Operativa del 118, della Dott.ssa Paola Massei, coordinatrice della stessa, e del Presidente dell’ADSP Rodolfo Giampieri.
Le nuove apparecchiature salvavita saranno collocate in punti strategici del porto all’interno di apposite teche su colonnine portaservizi installate presso la Nuova Biglietteria Marittima, il Terminal crociere e in prossimità della sede dell’Autorità di Sistema.
“Si tratta di apparecchiature sanitarie fondamentali che consentiranno di affrontare al meglio situazioni di emergenza” ha dichiarato il Presidente Giampieri. “Ringrazio sentitamente il Dott. Sestili, la Dott.ssa Massei e tutta la Centrale Operativa del 118 per la disponibilità. Nel porto di Ancona ogni anno passano un milione di passeggeri, oltre ai tanti lavoratori e frequentatori del porto, e la presenza dei defibrillatori rappresenta un elemento di sicurezza in più per tutti.”
Anche il Dott. Massei ha espresso parole di apprezzamento per l’iniziativa: “Siamo lieti di contribuire alla funzionalità di una infrastruttura così importante per la città di Ancona e alla sicurezza delle tante persone che transitano per lo scalo”.
Il personale operante nel porto incaricato dei servizi ai passeggeri sarà opportunamente formato all’uso dei defibrillatori mediante appositi corsi di addestramento curati dal Comitato Locale di Ancona della Croce Rossa Italiana.